Vie ferrate del Brenta: i percorsi più suggestivi da fare in uno o più giorni

Inverno - Estate - Escursioni - Alpina Consiglia

Vie ferrate del Brenta: i percorsi più suggestivi da fare in uno o più giorni

Il Gruppo di Brenta, con le sue pareti scoscese, i picchi vertiginosi e i panorami mozzafiato, offre agli appassionati una grandissima varietà di sentieri e percorsi attrezzati. Il Sentiero delle Bocchette, suddiviso in molti segmenti, i cui più famosi sono chiamati “Bocchette Centrali e “Bocchette Alte” è forse la via ferrata più nota delle Dolomiti.

In altezza si arrivano a percorrere sino a circa 800 metri di dislivello e sono veramente tante le ore necessarie per percorrerle integralmente, si giunge quasi a 3.000 metri di altitudine, nei punti più alti.

Per percorrerle tutte, si rendono necessari alcune notti di pernottamento nei rifugi delle Dolomiti di Brenta. C’è però la possibilità di scoprire, con partenza e rientro in giornata a Madonna di Campiglio, alcuni dei singoli segmenti, con percorsi di lunghezza e difficoltà diversa. Tutti, è bene ricordarlo, da affrontare con l’adeguata attrezzatura e sotto la supervisione di una guida alpina esperta.

Le escursioni da fare in giornata

Sono tanti i percorsi da fare in giornata per chi soggiorna a Madonna di Campiglio. I tre elencati di seguito possono essere affrontati partendo al mattino e rientrando alla sera. Potete raggiungere tutte queste vie ferrate comodamente con la cabinovia Grosté, attiva tutti i giorni durante l’estate.

Sentiero Sosat

Partenza Arrivo Durata Difficoltà Dislivello
Rifugio Brentei Rifugio Tuckett 2,5 – 3 ore media 350 metri

Il sentiero collega il rifugio Brentei al rifugio Tuckett e può essere percorso in entrambi i sensi. Si snoda tra i 2.200 e i 2.540 metri di altitudine, attraversando le cenge del Gruppo di Brenta sul versante orientale.

Sentiero Alfredo Benini

Partenza Arrivo Durata Difficoltà Dislivello
Rifugio Grostè Rifugio Tuckett 3,5 ore media 700 metri

Percorre le cime del Gruppo del Grosté ed è la prosecuzione verso nord del sentiero delle Bocchette Alte. Parte dalla Cima Grostè, passa ai piedi del Campanile dei Camosci, del Campanile di Vallesinella ed attraversa le Cime Falkner e Sella, per terminare alla Bocca del Tuckett.

Sentiero G. Vidi

Partenza Arrivo Durata Difficoltà Dislivello
Passo del Grosté Passo del Grosté 5,5 ore bassa 480 metri

Questo sentiero attrezzato, con partenza e arrivo al passo del Grosté, permette di fare il giro degli Orti della Regina, tra le terrazze più suggestive del Gruppo di Brenta, ricca di rocce fossili e rare specie floreali alpine.

Vie ferrate da fare in due o più giorni

Diamo invece uno sguardo ai percorsi più impegnativi, quelli che prevedono una o due notti da trascorrere in rifugio. La scelta è davvero vasta, con livelli di difficoltà che rispondono alle esigenze di (quasi) ogni tipo di escursionista.

Ettore Castiglioni

Partenza Arrivo Durata Difficoltà Dislivello
Rifugio Agostini Rifugio XII Apostoli 2,5 – 3 ore media 450 metri

Grande classico delle Dolomiti di Brenta, questa è la via ferrata più a sud e più a est del gruppo. La lunga serie di scalinate in ferro permette di ascendere fino a godere degli scorci sulla Val d’Ambiez.

Ottone Brentari

Partenza Arrivo Durata Difficoltà Dislivello
Rifugio Pedrotti Rifugio S.Agostini 2,5 – 3 ore media – bassa 450 metri

Può essere percorsa in entrambi i sensi, ma offre i panorami migliori tenendo come punto di partenza il rifugio Agostini. Presenta ampi tratti per il riposo ed è quindi adatta anche agli escursionisti meno esperti.

Bocchette Centrali

Partenza Arrivo Durata Difficoltà Dislivello
Rifugio Alimonta Rifugio Pedrotti 3,5 ore media 300 metri

Il percorso attraversa un ambiente particolarmente selvaggio, con cornici rocciose molto esposte ma ben attrezzate. Se la giornata è limpida, potrete allargare lo sguardo fino alla Marmolada ed uno dei passaggi più spettacolari ed interessanti è il tratto che passa alla base del famoso Campanile Basso.

Bocchette Alte

Partenza Arrivo Durata Difficoltà Dislivello
Rifugio Tuckett Rifugio Alimonta 6 ore alta 500 metri

Probabilmente la più celebre fra le vie in alta quota delle Dolomiti. Si snoda in un suggestivo ambiente lunare, aprendosi a panorami incredibili sul Lago di Molveno, Cima Paganella e Adamello-Presanella.

Sentiero Oliva Detassis

Partenza Arrivo Durata Difficoltà Dislivello
Rifugio Alimonta o Rifugio Brentei Bocca Bassa Massodì 2,5 ore alta 500 metri

Via alternativa a un tratto delle Bocchette Alte, permette di raggiungere la Bocca Bassa di Massodì per poi ricollegarsi con il percorso principale. Presenta tratti impegnativi, con possibili nevai anche in estate inoltrata.

Felice Spellini

Partenza Arrivo Durata Difficoltà Dislivello
Rifugio Selvata Rifugio Alimonta 3,5 ore media 1.020 metri

Inaugurata nel settembre del 2010, si inerpica in un ambiente dolomitico maestoso, sfiorando le guglie più rappresentative del Gruppo di Brenta. Richiede buon allenamento ed esperienza.

L’alta montagna regala emozioni uniche! Se vi piace l’idea di alternare vie ferrate ad escursioni trekking esplorate anche la nostra sezione sulle escursioni a Madonna di Campiglio. Mentre cliccate sul link se desiderate approfondire l’argomento ferrate nelle Dolomiti di Brenta sviluppate dal nostro partner Ferrate365!

RICHIEDI INFORMAZIONI



Trentino
Madonna di campiglio
Dolomeetcard
EcoWorldHotel
Qualità Parco
Brenta Bike
Bikeland

***

HOTEL ALPINA

Dolomiti di Brenta - Madonna di Campiglio - Trentino

38086 Madonna di Campiglio (TN) - Via degli Sfulmini, 5 - Tel. +39 0465 441075 - Fax. +39 0465 841002 - hotel@alpina.it

Aldrighetti Romeo & C. snc - C.F/P.IVA 00624520227



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi