IL SENTIERO OSVALDO ORSI

Inverno - Estate - Escursioni - Alpina Consiglia

IL SENTIERO OSVALDO ORSI

IL SENTIERO OSVALDO ORSI, PASSANDO PER I RIFUGI DELLE DOLOMITI

Vi raccontiamo il sentiero Osvaldo Orsi, che in realtà è solo un pezzetto di un giro più complesso lungo i rifugi delle Dolomiti di Brenta.

Il Sentiero Osvaldo Orsi, un trekking per esperti

Il percorso completo è adatto ai veri amanti della montagna: sentieri impegnativi che prevedono un paio d’ore scarse di cammino per raggiungere il rifugio Tuckett dalla cabinovia del Grostè e tre ore circa di cammino per scendere dal rifugio Pedrotti/Tosa al rifugio Vallesinella (punto di partenza della navetta che torna in hotel), passando per il rifugio Brentei.

La durata complessiva del percorso, andata e ritorno in hotel, è quindi pari a circa 8/9 ore di cammino.

Attraverso i rifugi delle Dolomiti: Tuckett, Tosa e Pedrotti

Dal rifugio Tuckett si sale lungo il percorso detritico e su neve mista a ghiaccio che porta alla bocca di Tuckett. Da qui si scende sul lato est delle Dolomiti di Brenta (con scorci sul lago di Molveno) verso la testata della Val di Perse. Si prosegue poi in piano fino ad un blocco roccioso dove si gira a destra e si passa salendo sotto alle pareti della Cima Brenta.

Un tratto in via ferrata per godersi la vista sulle vette delle Dolomiti

Successivamente si percorre la cengia attrezzata con corde fisse della “Sega Alta” per giungere sino a quota 2510 metri su di una spalla rocciosa verso il cosiddetto “Naso dei Massodi”.

Da questo punto osserverete meravigliosi panorami dolomitici, fino a giungere allo stupendo contesto della “Busa degli Sfulmini” dalla quale si può ammirare il famoso “Campanile Basso”, una delle vette più famose di tutte le Dolomiti.

Superata questa magnifica conca il sentiero va verso il canale che scende dalla Bocca di Brenta e che si percorre in salita sino a raggiungere i rifugi Tosa e Pedrotti.

 

Caratteristiche del percorso:
Itinerario difficile per camminatori esperti. Percorso che si sviluppa su tratti nevosi/ghiacciati e con qualche passaggio in via ferrata.

Inizio e fine del percorso:
L’itinerario descritto inizia dal rifugio Tuckett e termina al rifugio Pedrotti/Tosa. Nella scheda tecnica non sono indicati i dislivelli ed i tempi di percorrenza relativi alla parte di cammino per raggiungere il rifugio Tuckett e per scendere dal rifugio Pedrotti/Tosa a Vallesinella (capolinea della navetta per il rientro in hotel)

Dati tecnici:
Dislivello complessivo (salita+discesa) di circa +400 metri
Durata del percorso circa 4 ore. Sentiero 303.

Mezzi di trasporto:
Per evitare di fare eccessivi dislivelli conviene risalire al Grostè con la funivia. Il resto del percorso è a piedi.

Attrezzatura necessaria:
Scarponi da trekking possibilmente alti sulla caviglia, adeguato abbigliamento a “strati” per eventuali colpi di aria fredda, mantella per la pioggia, cappellino per il sole, bastoncini da trekking, imbragatura per i tratti ferrati.
Una borraccia di acqua e un po’ di cioccolata sono utili per dissetarsi e rigenerare energia!

Punti di ristoro e rifugi:
Lungo il percorso non si trovano rifugi. I soli punti di ristoro sono alla partenza (rifugio Tuckett) ed all’arrivo (Rifugio Pedrotti/Tosa). E’ quindi importante partire muniti di pranzo al sacco.

RICHIEDI INFORMAZIONI



RICONOSCIMENTI
NEWSLETTER

Ricevi le nostre offerte e novità

Trentino
Madonna di campiglio
Dolomeetcard
EcoWorldHotel
Qualità Parco
Brenta Bike

***

HOTEL ALPINA

Dolomiti di Brenta - Madonna di Campiglio - Trentino

38086 Madonna di Campiglio (TN) - Via degli Sfulmini, 5 - Tel. +39 0465 441075 - Fax. +39 0465 841002 - hotel@alpina.it

Aldrighetti Romeo & C. snc - C.F/P.IVA 00624520227



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi